Consorzio Blu

Il progetto RaiSe a Bologna

Dal 20 al 22 novembre 2017 il progetto RaiSE, finanziato dal Programma Interreg Europe ha fatto tappa a Bologna, tre giornate per discutere di economia sociale con alcuni protagonisti della Regione Emilia-Romagna ed europei ospitati da ERVET

Nel corso delle tre giornate, è stata presentata un’analisi interregionale dell’ecosistema delle imprese sociali in Europa. Nella regione Emilia-Romagna l’economia sociale costituisce uno dei settori più dinamici del panorama nazionale con una presenza di rilievo ed in continua crescita. Secondo l’ultimo Censimento delle istituzioni Non Profit del 2011, le organizzazioni dell’economia sociale in Emilia-Romagna erano l’8,24% di quelle complessivamente attive in Italia, per un totale di 28.947 istituzioni ed impiegavano il 13.7% del totale dei lavoratori retribuiti e 428.550 volontari. Dati più recenti elaborati da Unioncamere al 31/10/2016 rilevano che nella nostra regione sono attive 27 imprese sociali iscritte al registro delle imprese che occupano 585 addetti ma, se si allarga lo sguardo alle cooperative sociali, emerge una popolazione di 875 unità per 51.374 occupati. L’Emilia-Romagna è la seconda regione in Italia, dopo la Lombardia, per occupazione nell’ambito della impresa cooperativa con 237.979 addetti (oltre 14 ogni 100 occupati).


ERVET, con il supporto di AICCON – Associazione Italiana per la promozione della Cultura della Cooperazione e del Nonprofit, ha prodotto un'indagine condotta tramite interviste dirette a 20 imprese sociali con sede sul territorio regionale. Caratteristiche e bisogni emergenti, alcuni dei quali condivisi da attori europei presenti che si sono confrontati in tavoli di lavoro tematici suddivisi in: “Servizi sanitari e socio-educativi”, “Inclusione sociale e lavorativa ed immigrazione”, “Attività produttive e nuove opportunità” hanno dati ottimi spunti di lavoro che saranno oggetto di approfondimento nelle prossime attività di progetto. Ciò che è affiorato riguarda principalmente: una spinta imprenditoriale e la necessità di nuovi assetti organizzativi che permettano di rispondere a bisogni emergenti e alle mutate caratteristiche del mercato di riferimento;

Fondamentale per la realizzazione dello studio, è stato l’apporto delle Centrali Cooperative emiliano-romagnole, di ANCI, del Forum del Terzo Settore e degli altri stakeholder che, riuniti in tavoli di lavoro, hanno indirizzato e supportato lo sviluppo dell’intero progetto.

La nostra cooperativa, insieme ad altri attori del mondo dell’economia ed imprenditoria sociale ha contribuito all’iniziativa e alla implementazione del progetto, offrendo importanti contributi.

Link:
Progetto RaiSE
www.interregeurope.eu/raise

Maggiori informazioni sul sito di ERVET
http://www.ervet.it/?page_id=9699